Testo audio 13.1 Osho

Testo originale inglese

The object is irrelevant. Only the subjectivity is relevant. Whether listening to me, or listening to a flute player, or listening to the birds in the morning, or sitting by the side of the waterfall and listening to it, the same experience can happen. It happens not from what you listen to, it happens because you listen. Just listening gives you total silence; in deep listening you disappear. The whole art is how to listen.

Once you know how to listen, in deep receptivity, sensitivity, you are not there. The listener is not there, only listening. And when the listener is not there, there is no ego: there is no one who listens, only listening. And then it penetrates to the very core of your being.

If you listen to me with mind, you will miss. If you listen to the waterfall without mind, you will get. It is not a question of listening to me; it is a question somewhere concerned with you, with the listener. What I am saying is irrelevant; who is saying it is irrelevant. The whole thing is: are you surrounded by a deep silence? Have you become non-existent in that moment? Do you find suddenly that you are not, that you are a deep emptiness, throbbing with life, full, but empty, a tremendous silence, with not a single ripple of thought? Only then do you attain to a plane where truth can penetrate you.

 

La traduzione

L’oggetto è irrilevante, quello che conta è solo la soggettività.
Che tu stia ascoltando me o un suonatore di flauto, che tu stia ascoltando la canzone degli uccelli al mattino o il rumore di una cascata mentre le sei seduto di fianco, in ogni caso è possibile la stessa esperienza.
L’esperienza non dipende da quello che stai ascoltando, quanto piuttosto per il fatto che stai ascoltando.
Semplicemente ascoltare ti porta a un silenzio totale, quando l’ascolto è profondo tu scompari.
L’arte consiste nel saper ascoltare.

Una volta che sai come ascoltare, in profonda ricettività e sensibilità, allora tu non ci sei più. L’ascoltatore non c’è più, è rimasto solo l’ascolto.
E quando chi ascolta non c’è più, non c’è ego: non c’è nessuno che ascolta, c’è solo l’ascoltare che allora penetra fino al centro del tuo essere.

Se mi ascolti con la mente, manchi il punto.
Se ascolti una cascata senza la mente, allora cogli il punto.
Non dipende dal fatto che stai ascoltando me, quanto piuttosto dalla tua attitudine, da te che ascolti.
Quel che dico io è irrilevante, colui che parla è irrilevante.
Il punto reale della faccenda è: sei circondato da un profondo silenzio?
In quel momento, sei scomparso dalla scena?
Ti sei improvvisamente accorto che non ci sei più, che sei solo un vuoto profondo che pulsa, pieno di vita, ma vuoto? Che c’è solo un incredibile silenzio, senza nemmeno l’increspatura di un singolo pensiero?
É solo allora che accedi ad un piano nel quale la verità può penetrarti.

 

Torna indietro.

Una risposta a Testo audio 13.1 Osho

  1. dhyancarmen ha detto:

    Ci proverò ancora e ancora…

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...